Home » Comunicati stampa » Il primariato di ginecologia e ostetricia a scavalco è un’assurdità

Il primariato di ginecologia e ostetricia a scavalco è un’assurdità

Tiramani (LNP): “Il primariato di ginecologia e ostetricia a scavalco è un’assurdità”

“Ho letto con molta attenzione la proposta del direttore generale di Vercelli di introdurre un primariato a scavalco tra Vercelli e Borgosesia per ginecologia e ostetricia, ciò per porre rimedio ai danni da lui stesso causati sospendendo per 4 mesi l’attuale primario. Si tratta di una proposta assurda, un fesseria che non sta in piedi”. Non usa mezzi termini il Consigliere regionale della Lega Nord Paolo Tiramani in merito alle notizie che vorrebbero l’Asl di Vercelli indirizzata a creare un primariato a scavalco per sopperire alle necessità di ginecologia e ostetricia dopo il caso della sospensione di 4 mesi dell’attuale primario.

“A differenza di altre strutture dove questa formula potrebbe faticosamente essere proposta – ha aggiunto Tiramani – da noi unire ginecologia e ostetricia di Vercelli e Borgosesia, anche solo temporaneamente, è semplicemente impensabile. Si tratta infatti di due strutture con poche risorse, nelle quali però, con i punti nascita, ogni giorno si verificano decine di parti.
La verità è che le risposte evasive e poco competenti dell’attuale direttore generale di Vercelli non fanno altro che rinforzare i dubbi che ho sempre espresso. Perplessità suffragate anche dai timori rispetto a una volontà assurda di spolpare di personale Borgosesia a favore di Vercelli che purtroppo appaiono sempre più fondati.
Mi fa piacere – ha concluso Tiramani – che anche altri, come gli esponenti del Pd e di Sel, abbiano capito che l’idea del primariato di ginecologia e ostetricia a scavalco non stia in piedi. Una dimostrazione di come tutta la cittadinanza compatta sia davvero molto preoccupata per il mantenimento del livello offerto dalle strutture in cui far nascere i propri figli”.