Home » Comunicati stampa » Commissione cultura della Regione al Museo Paleontol

Commissione cultura della Regione al Museo Paleontol

L’ufficio di presidenza della Commissione cultura della Regione
Piemonte, guidato dal Presidente Michele Marinello , Vice capogruppo
della Lega Nord, oggi ha visitato il Museo Paleontologico di Asti che
è in fase di avanzato rinnovamento. La struttura, gestita dall’Ente
Gestione Aree Protette Astigiane, in passato ha visto ingenti
finanziamenti regionali per la sua realizzazione e oggi si trova a un
passo dall’essere terminata, il secondo lotto dei lavori infatti, già
finanziato, dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno.
Alla vista odierna hanno partecipato anche il vice presidente della
Commissione Cultura, il Consigliere del Pd Mauro Laus, la consigliera
del Pdl Rosanna Valle e quella del Pd Angela Motta, sottolineando
l’interesse bipartisan dei consiglieri del territorio. Erano presenti
anche il Presidente dell’Ente di gestione, Felice Musto,
rappresentanti e consiglieri di tale ente oltre ai tecnici e ai
progettisti che si sono occupati del nuovo museo.
Per arrivare alla piena operatività degli uffici e del museo, e al
trasferimento all’interno di Palazzo Michelerio ad Asti, manca però
ancora un intervento di sistemazione del piano interrato dello storico
edificio, necessario per adeguare la struttura del cantinato alle
necessità museali, per un costo di circa tre milioni di euro.

“Il museo paleontologico di Asti è un sito di assoluto pregio, tra i
primi del Paese e di certo uno dei più importanti tra tutte le regioni
dell’arco alpino – ha spiegato il Presidente Marinello -. Un’opera di
grande interesse sulla quale la nostra Regione ha molto investito in
passato. Oggi, però, alla luce delle ristrettezze economiche che
stanno vivendo le amministrazioni pubbliche, è necessaria un revisione
degli assetti per adempiere all’ultima tranche di lavori. Non è più
possibile, infatti, che la Regione sostenga da sola lo sforzo
economico. E’ il momento di uno scatto d’orgoglio del territorio per
vedere ultimata questa bella struttura. L’unica via percorribile, per
trovare i finanziamenti, è quella del coinvolgimento delle realtà
dell’astigiano come fondazioni, banche, privati, Atc, che si
affianchino agli enti locali, che credano nel progetto, e che quindi
vogliano sedersi attorno a un tavolo per trovare insieme a noi una
soluzione che possa permettere l’ultimazione del museo, partendo da
presupposti di collaborazione costruttiva. La Regione, in questo
scenario, è pronta a coordinare un’eventuale iniziativa che potrebbe
rappresentare l’ultimo gradino da superare per la realizzazione del
Museo Paleontologico di Asti”.