Home » Comunicati stampa » PD pensa a detenuti, noi a diritti cittadini

PD pensa a detenuti, noi a diritti cittadini

Carossa (LNP) : “Il Pd pensi ai diritti dei detenuti, noi lavoriamo per i diritti dei cittadini comuni. Il sovraffollamento delle carceri si risolve solo mandando gli stranieri a scontare le pene al loro Paese d’origine”

“I parlamentari del Pd continuino a pensare al riconoscimento delle coppie omosessuali, allo ius soli, ai diritti dei detenuti, alle altre amenità che occupano le loro giornate. Io e la Lega Nord continueremo a lavorare per difendere i cittadini comuni e i loro diritti, quelli veri, che sono sempre più calpestati da una società che alla fine garantisce chi delinque ma non chi perde il posto di lavoro.
E’ semplicemente ipocrita, infatti, pensare che il problema del sovraffollamento delle carceri possa essere risolto con il garante dei detenuti. Piuttosto i parlamentari Pd, se vogliono fare qualcosa di utile, imparino fare la voce grossa al Parlamento europeo, e non solo sui giornali, affinché i detenuti stranieri scontino finalmente le pene al loro Paese d’origine”.
Lo ha dichiarato oggi il Presidente del Gruppo regionale della Lega Nord Mario Carossa , replicando alla polemica dei parlamentari del Pd che chiedono alla Lega Nord un passo indietro sulla legge relativa al garante dei detenuti.